diagnosi

La Diagnosi Precoce. La Diagnosi di Qualità

Diagnosticare in tempo un’anormalità della mammella è fondamentale per la cura. Se abbastanza piccolo, il tumore del seno è quasi certamente guaribile.

Tutte le donne oltre i quarant’anni dovrebbero effettuare una mammografia di screening annuale e una ecografia. E’ importante conservare la documentazione e portarla ai successivi controlli. Tornare sempre presso lo stesso Centro di fiducia per i controlli successivi può essere di facilitazione per la valutazione comparativa.

Una volta accertata una anormalità della ghiandola mammaria si può procedere ad una visita radiologica di secondo livello, con la quale si approfondiscono le informazioni necessarie per pianificare i passi successivi.

In questi casi si potrà procedere ad un agoaspirato, cioè ad un prelievo mediante ago sottile, o ad un’agobiopsia, con un ago leggermente più grande che permette di ottenere maggiore materiale diagnostico. Entrambe queste procedure sono ambulatoriali, indolori (anestesia locale) e sicure. In particolare, non vi è rischio di “mandare cellule in giro”.

In casi particolari e se richiesto dallo specialista, una Risonanza Magnetica può essere utile per ottenere maggiori informazioni per la corretta pianificazione pre-operatoria. Sarà nostra cura organizzare questi esami in tempi brevi e minimizzare i ritorni diagnostici in modo da ottenere tutte le informazioni necessarie entro pochissimi giorni.
Dr. Domenico Ingianna